domenica 27 luglio 2014

Il mio TELAIO

Sono felicissima : il mio telaio ora è pronto per ritornare a lavorare dopo quasi 20 anni passati in soffitta smontato . E' stato un lavoro di pazienza e attenzione durato parecchi giorni . Ha preso il suo posto al centro della stanza in cui ora è piazzato , piano piano : ho ripassato tutta la struttura con la cera d' api , ogni montante e ogni traversa . Mano a mano che il telaio " cresceva " tutto lo studio era piacevolmente invaso dal profumo della cera d' api. 
Finito il montaggio della struttura ho dovuto oliare tutti i meccanismi di trasmissione , ripassare i leveraggi con corde nuove e infine ritoccare l' equilibratura. 
Dopo aver oliato le 400 maglie dei  4 licci non vedevo l ' ora di fare un ordito . 
Ho montato un ordito di cotone che mi è servito per regolare ulteriormente le tensioni e le altezze dei pedali e dei quadri . Non è nulla di particolare , ma per me è un ' emozione poter tornare a tessere .
E' un telaio controbilanciato a 4 licci , a navetta lanciata , con orditoio e cantra a 24 bobine : questo mi consente di montare l' ordito da sola . Normalmente con questi telai per il montaggio dell' ordito servono minimo due persone. 
Si possono usare le navette classiche di legno dove sia avvolge il filo per tessere la trama , ma è dotato di una navetta con rotelle che scorre attraverso l ' ordito , da usare con filati molto sottili per ottenere tessuti  molto fini . 
Ora mi serve soltanto un po' di tempo per tornare a tessere con il mio TELAIO . A presto con nuove immagini e nuovi lavori .

Nessun commento:

Posta un commento